Discendere da una vetta vertiginosa, cadere da una cascata in un abisso, in un fiume, in un anfratto, precipitare agli Inferi, significa, spesso, patire una sofferenza, incontrare la propria Ombra, che va accolta con coraggio schiudendosi alla relazione dialettica e talora conflittuale con essa continua...

Puer-Senex: diario del confronto Puer-Senex: diario del confronto
Puer-Senex: diario del confronto
Mario Mengheri al mattino con l’amico e collega Concetto Gullotta (AIPA), il caro Emanuele Casale, Riccardo Marsili e Mario Mengherici siamo divertiti e confrontati intorno ai poli archetipici P ...
LEGGI TUTTO
Puer-Senex: diario del confronto
Come scoprire i nostri tesori Come scoprire i nostri tesori
Come scoprire i nostri tesori
Primo libro in italiano sul “gioco della sabbia” con prefazione di Martin Kalff (figlio di Dora Kalff) Come procedo e cosa distingue e qualifica lo svolgersi del mio lavoro quotidiano di p ...
LEGGI TUTTO
Come scoprire i nostri tesori
Workshop: L’ansia, se amica, promuove la salute Workshop: L’ansia, se amica, promuove la salute
Workshop: L'ansia, se amica, promuove la salute
Il 26 ottobre 2018, presso il Grand Hotel Palazzo (Livorno), è stato effettuato uno workshop promosso dalla Confcommercio Livorno dal titolo: L’ansia, se amica, promuove la salute. A seguire, è ...
LEGGI TUTTO
Workshop: L’ansia, se amica, promuove la salute
Acquista online: Il benessere personale e organizzativo. Percorsi junghiani generativi e trasformativi Acquista online: Il benessere personale e organizzativo. Percorsi junghiani generativi e trasformativi
Acquista online: Il benessere personale e organizzativo. Percorsi junghiani generativi e trasformativi
L’intento del curatore è mostrare come il binomio benessere personale e benessere organizzativo sia possibile e assuma rilevanza particolare quando nell’ambito della Pubblica Amministrazio ...
LEGGI TUTTO
Acquista online: Il benessere personale e organizzativo. Percorsi junghiani generativi e trasformativi

Servizi

Sono Psicologo, Psicoterapeuta, Psicologo clinico, Psicoanalista, Sessuologo clinico; iscritto all’Albo degli Psicologi della Toscana con il n°556 ed esercito la professione da oltre 25 anni a Livorno.
Sono Socio Ordinario dell’Associazione Italiana per la ricerca in Psicologia Analitica (A.I.P.A) con Funzioni Didattiche.

Con il mio aiuto la persona può migliorare se stessa, conoscersi meglio, amarsi di più ed amare diversamente se stessa e chi le sta vicino.
Con il progredire del lavoro psicologico tutto assume sapori, colori e sfumature diverse, più vive, più opportune ed efficaci alle contingenze dell’attuale e stressante vivere quotidiano.
La fantasia, la creatività e i sogni devono poter essere sempre favoriti nel loro divenire. Lavorando sui sogni, sulle fantasie, sui pensieri buoni e cattivi, si raggiungerà un migliore equilibrio, una più opportuna omeostasi e la scomparsa degli eventuali sintomi: l’equilibrio di prima, malato, diverrà sano.

Con il lavoro psicoterapeutico impariamo a scoprire le risorse personali e a prendere le decisioni più opportune ed adeguate con noi stessi, in famiglia, sul lavoro e nello studio, superando così i momenti di crisi e le difficoltà esistenziali.

Con l’intervento psicologico si impara a stare bene e ad aver relazioni significative e più durature con chi desideriamo; anche la crescita della propria autostima; se la persona si impegna a lavorare, avverrà con estrema facilità.
Riuscirai così ad affrontare al meglio le difficoltà che la vita ti mette ogni momento di fronte.

Il dolore è un’esperienza a cui nessuno può sfuggire: possiamo piangere tutta la vita per il nostro tragico destino o assurgere ad una condizione nella quale possono in qualche modo realizzarsi le nostre idealizzazioni, ricercandone il radicamento in qualche aspetto della personalità, anche se frammentario e sepolto, a cui non è mai stato concesso il diritto di esistere.
Solo noi disponiamo della nostra vita.
Possiamo scegliere di essere vittime degli eventi che, anche se lentamente, potranno distruggerci o cercare di far nascere dalla nostra ferita un autentico cammino di consapevolezza

(Mengheri, Il precipitare dei pensieri nel corpo, 1992, p. 9, Melusina, Roma)